Per parlare d'Amore, a modo mio.

sabato 1 giugno 2013

Tirando le somme e riflettendo sull'amore…



Fra una settimana a quest’ora sarò nella mia casetta al mare, è tutto pronto, mancano solo le porte ma è un dettaglio. Ho proprio bisogno di andare via, per tanti motivi che, alla fine, non so neppure spiegare perché non li ho analizzati bene, non ne ho voglia adesso. Lo farò quest’estate, forse, altrimenti no.

Questa sera sono stanchissima perché credo (magari, invece, mi sta venendo l’influenza), di avere un calo di adrenalina, il classico calo di tensione. Ho terminato, oggi, gli impegni che avevo preso in questa prima parte dell’anno e posso andare in vacanza abbastanza tranquilla. Quest’anno sono riuscita anche a realizzare un paio di sogni. Senza accorgermene perché, in fondo, i sogni li sogni e quando cerchi di realizzarli diventano progetti. Da un paio di progetti, invece, ho realizzato anche due sogni. Involontariamente, mica male.

Tirando le somme però, posso ufficialmente dire che questo non è stato un anno semplice e non per chissà quale motivo ma, più in generale, per come sono diventata oppure per come sono sempre stata. Ho davvero la mente sovraccarica… e stanca. Il cuore, invece, sta bene, credo.  Ma anche lui, desidera andare al mare.

Questo, per me, è stato l’anno di “Un cassetto del cuore” con annessi e connessi. Non saprei dire se scrivere sia fuggire, sicuramente è viaggiare. Andare. Sicuramente è inventare, inventare una realtà e, magari, anche viverla. Non so. Forse scrivere è solo illusione. Sicuramente una salvezza.

Dopo questo ebook, dopo averlo pubblicato, ho avuto conferma di una cosa di cui ero sicura, di cui sono sempre stata sicura e di cui, so, dovrò sempre essere sicura. E questo mi basta. Ho capito che è inutile volere andare in cerca di chissà che cosa, quando sai già che, poi, vorrai tornare. Ho capito che il significato che noi diamo alla parola “amore” è una cazzata perché, in realtà, con questo termine, non facciamo altro che “limitare” e cercare di spiegare quello che spesso neppure il cuore riesce a comprendere. L’amore ha mille modi d’essere ed è molto di più dell’amore stesso, non ha confini né limiti. Non ha tempo e neppure spazio. L’amore è Dio, l’amore è ognuno di noi. L’amore non lo spiegano le parole di un libro, lo senti e basta. L’amore è dove scegli di volere stare e, forse, anche dove sai non sia il caso di provare ad andare.

2 commenti:

  1. L'Amore è un continuo fiume in piena che ci travolge e ci fa essere uguali ma anche sempre diverse.
    Ho letto il tuo libro...che dire....letto tutto d'un fiato, in una serata di inizio estate.
    b. giornata,
    donatella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Donatella... Grazie! E buona estate. <3

      Elimina

Cosa ne pensi?